Tutti pazzi per la #MuseumWeek 2014

Home / iniziative nazionali e internazionali / Tutti pazzi per la #MuseumWeek 2014

140 caratteri per raccontarsi e otto hashtag per offrire diverse chiavi di lettura dell’essere “museo” al tempo dei social: questa è la #MuseumWeek che dal 24 Marzo sta tenendo incollati su Twitter operatori museali e appassionati da tutta Europa. L’obiettivo è quello di connettere direttamente le persone con le strutture museali, con le opere d’arte, con la storia e le scienze, in un modo nuovo e interattivo, consentendo un accesso diretto ad alcuni fra i principali musei d’Europa e alle persone dietro a queste realtà. Ogni giorno della settimana è stato contraddistinto da un hashtag diverso.

Si è partiti il 24 Marzo con #DayInTheLife: i musei ci hanno raccontato 
cosa succede quando sono chiusi al pubblico e purtroppo abbiamo scoperto che no, le collezioni non si animano allo scoccare della mezzanotte, ma eventi molto più interessanti accadono a porta chiuse!

Il 25 con #MuseumMastermind i musei, saliti in cattedra, hanno messo a dura prova la conoscenza dei follower con quiz e indovinelli sulle proprie collezioni.

Il 26, #MuseumMemories giornata amarcord dedicata ai racconti dei visitatori;

Il 27 marzo si è andati alla scoperta del dietro le quinte del museo con #BehindTheArt.

Oggi, 28 Marzo, a passare sotto la lente d’ingrandimento sono i curatori e infatti a questi è dedicato l’hashtag del giorno #AsktheCurator (siate clementi!!).

Sabato 29 sarà la volta di #MuseumSelfies e in questo ormai siamo tutti bravissimi, ma occhio alle gambe delle statue!

La #MuseumWeek si concluderà domenica 30 marzo con una chiamata alle armi: ognuno potrà immaginare il proprio museo ideale utilizzando l’hashtag #GetCreative.

Settantacinque sono le istituzioni museali italiane che vi stanno prendendo parte, di cui solo tre fieri musei salentini, @AlcaMaglie e i nuovi arrivati @MustLecce e @MuseoCastromed.

Oltre ad essere un’occasione importantissima per i musei italiani, chiamati a sottrarsi dall’impasse del “bradipo tecnologico”, la #MuseumWeek è testimonianza del fatto che il cambiamento è in atto: entrando nella nostra quotidianità e abbandonando quella sfera rituale e sacra cui siamo abituati, i musei iniziano a somigliare sempre di più ad un “foro” e sempre meno ad un “tempio”, almeno virtualmente! La vera sfida che la #MuseumWeek pone è innescare un processo di ripensamento del modus operandi finora adottato: la “socialità” dovrà tradursi in azioni concrete che rendano i musei italiani sempre più accoglienti, anche nella realtà!

Siamo sicuri che la strada intrapresa sia quella giusta e voi, che ne pensate?

Recommended Posts

Leave a Comment

You must be logged in to post a comment
Contattaci

Inviaci una mail per qualsiasi informazione, Vi risponderemo appena possibile!